Tetraplegico per ritardo diagnosi, per la Cassazione il risarcimento va aumentato: un milione non basta

Per i supremi giudici la quantificazione dei danni deve avvenire seguendo le tabelle del distretto giudiziario più aggiornate e favorevoli al paziente. Era diventato tetraplegico a causa di un ritardo nella diagnosi di un’ernia cervicale e per questo il Tribunale aveva riconosciuto al paziente a alla famiglia un risarcimento di circa 500mila euro, risarcimento che la Corte d’ Appello aveva aumentato […]

Continue reading